officina rebelde
 HOME  |   Chi siamo  |   Iniziative  |   Caffè e derivati  |   Mostre  |   Video  |   Foto  |   Forum  |   Link
Ultimo aggiornamento: giovedì 14 settembre 2017
Chi siamo
GLI AMORI AI TEMPI DEL CO.CO.CO.LERA

L’epidemia della precarietà, la sopravvivenza delle emozioni a dispetto di essa, una rubrica anomala, proposta dal gruppo più improvvisato dell’estrema sinistra, per raccogliere le esperienze che altrove non sono nulla: nè politica, nè letteratura. Sdolcinatamente No Global, consideriamo che abbiamo diritto al superfluo e ci avvaliamo dell’inesperienza dei nostri collaboratori per raccontarci, raccontarvi, nelle Vostre/Nostre emozioni precarie.
Nonostante il colera, nonostante tutto.

Amori ai tempi del Co.co.co.lera

Iniziative

CATANIA: APRE LO SPORTELLO DI AUTODIFESA PRECARIA
UN INIZIATIVA CONGIUNTA DEL FORUM ACQUA, DEL MOVIMENTO STUDENTESCO, DELLA RETE CATANESE 15 OTTOBRE, DI OFFICINA REBELDE CATANIA

Lavoro Precario: la legislazione Italiana sul lavoro è una vera selva ed è difficile orientarsi coi problemi posti dai diritti che sarebbero dovuti con chi lavora in situazioni border line come quelle dei contratti co.co.pro ed interinali o con chi lavora in nero;

Locazione: anche in tale settore c’è il problema dei contratti in nero, con il rischio concreto per chi occupa una casa o un posto letto di vedersi sfrattato da un giorno all’altro;

Servizio Idrico: un bene pubblico, l’acqua, che si paga salato. Spesso i gestori addebitano sulla bolletta tariffe non dovute, approfittando della disinformazione del cittadino;

Sostare: l’illegalità delle strisce blu, poste anche in zone dalle quali dovrebbero essere totalmente escluse.

VENITE A TROVARCI OGNI VENERDì, DALLE 17:00 ALLE 19:00, PRESSO LA SEDE DI OFFICINA REBELDE CATANIA, IN VIA COPPOLA N.6

PER INFO: officina.rebelde@yahoo.it

Qui il link all’articolo completo

Caffè e derivati

Per contribuire concretamente alla lotta dei ribelli Zapatisti abbiamo deciso di vendere il caffè che viene prodotto dalle loro cooperative contadine.

La confezione è da 250 gr e la vendiamo a tre euro al pacco, in caso di acquisto diretto, potrete trovarlo alle nostre iniziative, nei punti di distribuizione (dove il prezzo potrebbe però lievitare) oppure prenotarlo tramite la nostra casella mail.

Il nostro caffè, se ci sentiamo disobbedienti

Dossier sul Caffè Zapatista

Home > Chi siamo > Statuto dell’associazione

lunedì 1 gennaio 2007


Statuto dell’associazione

Art.1) E’ costituita l’associazione culturale denominata: “Officina Rebelde”
Art.2) L’associazione “Officina Rebelde” è senza fini di lucro personale, eventuali emolumenti ai
soci devono essere corrispettivo di specifiche prestazioni lavorative svolte nell’ambito di attività
tese al perseguimento dei fini comuni. Tutti gli utili accumulati, e non destinati all’eventualità di cui
sopra, serviranno a finanziare iniziative politiche e culturali della stessa associazione o di altre
impegnate in analoghe finalità politico-culturali.
Art.3) Compiti dell’associazione sono:
a) La creazione di momenti ricreativi aventi ad oggetto la socializzazione attorno alle parole
d’ordine di un mondo senza guerre, senza oppressione sociale e personale.
b) La creazione di momenti culturali tra i più vari che propagandino i concetti e le speranze di
solidarietà sociale;
Art. 4) Ovunque (in qualunque luogo reale o virtuale) due o più persone si associno per
perseguire attivamente e non a parole gli scopi dell’articolo 3 è costituito un circolo di Oerre.
A tal fine i nuovi associati chiedono ad un altro nucleo preesistente il simbolo e le tessere e
comunicano successivamente i dati del tesseramento.
Art. 5) Ogni circolo assume oltre quella generale dell’associazione una definizione legata al
luogo o luogo di studio o di lavoro o virtuale in cui opera, ad es. Officina Rebelde- Catania,
Officina Rebelde-Siracusa, etc...
Art. 6) Nell’ambito di quanto deliberato dallo statuto l’attività di ogni circolo è
indipendente dagli altri, i circoli cercano di incontrarsi almeno una volta l’anno per discutere
le questioni politiche e logistiche comuni.
Art.7) In qualunque deliberazione, attinente a qualunque decisione, anche in quelle
per le quali gli articoli successivi prevedono la possibilità di decidere a maggioranza
qualificata, gli associati cercano di raggiungere una posizione unanime e
solo dopo mettono le proposte ai voti decidendo a maggioranza o a maggioranza qualificata
quando lo prevede lo statuto.
Art.8) Il tesseramento è a discrezione dei militanti, la tessera è revocabile su deliberazione conforme dell’assemblea, a maggioranza di due terzi degli iscritti. La tessera è gratuita ed ha una validità annuale.
Art.9 ) Annualmente, in data 1 Gennaio, i membri del consiglio direttivo redigono un bilancio delle
attività politiche ed economiche dell’associazione, specificando come questa ha speso le risorse
accumulate. Questo bilancio è reso pubblico nelle forme ritenute più adeguate.
Art.10) Sono organi dell’associazione a livello locale: l’Assemblea, il Consiglio direttivo, il Presidente pro tempore, il Cassiere pro-tempore.
Art.11) Membri dell’Assemblea sono tutti i soci, essa è convocata almeno tre volte l’anno, essa prende le
proprie deliberazioni a maggioranza dei presenti.
Art.12) Membri del consiglio direttivo sono tutti gli associati che vengono alle riunioni di esso, esso è convocato a seconda delle esigenze del lavoro dell’associazione. Esso prende le proprie
deliberazioni a maggioranza dei presenti.
Art.13) In caso di comportamento inconciliabile coi fini dell’associazione, a maggioranza di due terzi,il consiglio direttivo può sospendere la validità della tessera fino alla data di riunione
dell’assemblea, che può confermare la sospensione revocarla o trasformarla in espulsione.
Art.14) La riunione dell’assemblea è convocata dal consiglio direttivo.
Art.15) Lo statuto dell’associazione è modificabile dall’assemblea a maggioranza dei due terzi dei
presenti.
Art.16) Per quanto non espressamente previsto da questo statuto si rimanda alle disposizioni del
codice civile.

Questo articolo è stato visto volte.