officina rebelde
 HOME  |   Chi siamo  |   Iniziative  |   Caffè e derivati  |   Mostre  |   Video  |   Foto  |   Forum  |   Link
Ultimo aggiornamento: giovedì 14 settembre 2017
Chi siamo
GLI AMORI AI TEMPI DEL CO.CO.CO.LERA

L’epidemia della precarietà, la sopravvivenza delle emozioni a dispetto di essa, una rubrica anomala, proposta dal gruppo più improvvisato dell’estrema sinistra, per raccogliere le esperienze che altrove non sono nulla: nè politica, nè letteratura. Sdolcinatamente No Global, consideriamo che abbiamo diritto al superfluo e ci avvaliamo dell’inesperienza dei nostri collaboratori per raccontarci, raccontarvi, nelle Vostre/Nostre emozioni precarie.
Nonostante il colera, nonostante tutto.

Amori ai tempi del Co.co.co.lera

Iniziative

CATANIA: APRE LO SPORTELLO DI AUTODIFESA PRECARIA
UN INIZIATIVA CONGIUNTA DEL FORUM ACQUA, DEL MOVIMENTO STUDENTESCO, DELLA RETE CATANESE 15 OTTOBRE, DI OFFICINA REBELDE CATANIA

Lavoro Precario: la legislazione Italiana sul lavoro è una vera selva ed è difficile orientarsi coi problemi posti dai diritti che sarebbero dovuti con chi lavora in situazioni border line come quelle dei contratti co.co.pro ed interinali o con chi lavora in nero;

Locazione: anche in tale settore c’è il problema dei contratti in nero, con il rischio concreto per chi occupa una casa o un posto letto di vedersi sfrattato da un giorno all’altro;

Servizio Idrico: un bene pubblico, l’acqua, che si paga salato. Spesso i gestori addebitano sulla bolletta tariffe non dovute, approfittando della disinformazione del cittadino;

Sostare: l’illegalità delle strisce blu, poste anche in zone dalle quali dovrebbero essere totalmente escluse.

VENITE A TROVARCI OGNI VENERDì, DALLE 17:00 ALLE 19:00, PRESSO LA SEDE DI OFFICINA REBELDE CATANIA, IN VIA COPPOLA N.6

PER INFO: officina.rebelde@yahoo.it

Qui il link all’articolo completo

Caffè e derivati

Per contribuire concretamente alla lotta dei ribelli Zapatisti abbiamo deciso di vendere il caffè che viene prodotto dalle loro cooperative contadine.

La confezione è da 250 gr e la vendiamo a tre euro al pacco, in caso di acquisto diretto, potrete trovarlo alle nostre iniziative, nei punti di distribuizione (dove il prezzo potrebbe però lievitare) oppure prenotarlo tramite la nostra casella mail.

Il nostro caffè, se ci sentiamo disobbedienti

Dossier sul Caffè Zapatista

mercoledì 7 settembre 2016


SENZA NINNI NOCE

ANARCHICO, RIBELLE, IL PAPA’ DI STEFANIA CI HA LASCIATI. ERAVAMO DIVENTATI SUOI FIGLI. SIAMO RIMASTI UN PO’ ORFANI.

Certi anni sono difficili da mandare giù. Certi giorni sono come il temporale che sta inondando Catania. Certi articoli preferiresti non scriverli. Ci siamo assunti questo compito, la prima volta, quando Stefania Noce fu uccisa barbaramente dal suo ex. Dicendo, per primi, a chiare lettere che quello era femminicidio. Oggi è morto Ninni Noce e non sappiamo che dire, perchè un’altra volta, dopo sua figlia, la compagna con la quale sfilammo nell’Onda, con la quale lottammo contro il g8 dei potenti a Siracusa, in maniera inaspettata abbiamo subito una perdita. Ci ricordiamo di lui per come era: anarchico, imprevedibile, allegro, irritante alle volte, godereccio, infinitamente triste per quello che gli avevano tolto, determinato a farla pagare all’assassino di sua figlia, perennemente incazzato contro la propria cittadina (che chiamava "Grand Cess" ) e la sua comunità di provincia, presenza fissa al Nebrodi Art Fest ed ai cortei No Muos. Questo e tanto altro. E’ necessario che rimanga la memoria di quest’uomo al quale avevano levato tutto e che ha avuto la forza ed il coraggio di fare della sua perdita una ulteriore battaglia. Noi lo salutiamo con un’altro abbraccio, un’altra discussione, un’altra birra, un’altro po’ di tabacco.


Ciao, Ninni

A pugno chiuso

I Compagni e le Compagne di Officina Rebelde

Rispondere all'articolo

Questo articolo è stato visto volte.